Home  |  Sportello Informativo CIP  |  Sportello Informativo Montecatone  |  Le Risposte degli Esperti

Scherma in carrozzina

Introduzione
La scherma per atleti in carrozzina è stata proposta per la prima volta da Sir. Ludwig Guttmann all'ospedale di Stoke Mandeville, in Inghilterra, nel 1953. Fu introdotta nei programmi paralimpici a Roma nel 1960. Oggi questa disciplina è praticata in più di 24 nazioni. Nella versione per disabili la scherma è uno degli sport che ha acquisito più spettacolarità e tasso tecnico. Come in altri casi a detta di grandi campioni, si presenta, viste le sue modalità, molto più difficile della scherma tradizionale. E' una disciplina utile per migliorare la coordinazione degli arti superiori e del tronco, la prontezza e la precisione dei movimenti.

Atleti e attrezzature
Questo sport è aperto a tutti coloro che hanno amputazione degli arti inferiori, lesioni spinali o cerebrali. Mentre nel fioretto e nella sciabola le gare, individuali e a squadra, sono riservate indistintamente a donne e uomini, la spada, individuale o a squadra, è solo per uomini.

Specialità
Le specialità della scherma per disabili sono tre, le stesse dei normodotati: il fioretto, la spada e la sciabola. Il fioretto è l'arma più adatta per imparare le azioni fondamentali: può colpire solo di punta e ha come bersaglio valido tutto il tronco, braccia escluse. Nella spada, invece, si può colpire in tutto il corpo, ma solo di punta. La sciabola, infine, è l'arma più dinamica e veloce, dato che può colpire con tutta la lama (quindi di punta e di taglio), anche se solo la parte superiore del corpo.

La disciplina
I gesti tecnici nella scherma in carrozzina sono uguali a quelli dei normodotati, fatta eccezione per l'affondo, che qui manca. Come manca il dinamismo: la scherma in carrozzina è uno sport essenzialmente statico, che si pratica solo in carrozzina ancorati su una pedana metallica regolabile (per le misure delle diverse armi), ben fissata al pavimento con un'angolazione di 110 gradi rispetto all'asse centrale ed ancorata su entrambi i lati alla pedana per questioni di sicurezza. I piedi devono rimanere nel poggiapiedi e l'atleta deve rimanere seduto.
Il regolamento tecnico prescrive l'equipaggiamento e le misure delle carrozzine.
La scherma in carrozzina è governata dall'Internartional Wheelchair Fencing Committee (IWFC) che è parte dell'IWAS (International Wheelchair and Amputee Federation).

Regolamento tecnico
http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Sport/La_documentazione/Regolamenti_tecnici/info-245115726.html


Le risposte degli esperti in merito all'area Scherma in carrozzina


Come faccio in futuro a partecipare a gare e manifestazioni sportive?

Per poter <a href="http://www.replicahorlogesnl.nl">replica horloges</a> gareggiare occorre necessariamente essere tessarati ad una associazione sportiva affiliata al Cip attraverso la federazione di riferimento per quella disciplina sportiva che si intende praticare. Ci si può allenarse anche individualmente o in un contesto sportivo diverso da quello dell'associazione sportiva che rappresenta l'atleta, ma, quando si gareggia, ci si presenta in nome <a href="http://www.replicahorlogesrolex.nl">replica rolex</a> dell'associazione sportiva affiliata.

Me encanta usar ropa oscura, y por lo tanto asociar con mi vestido es de color oscuro, como esfera de color negro negro velocímetro

 

L'orologio Submariner immersione è il riferimento! Robustezza, la funzionalità e l'estetica del Rolex Submariner è rapidamente diventata un punto di riferimento orologi Rolex. Esso è dotato di un rolex contrefaçon alloggiamento sottile Oyster rielaborato, un quadrante riconoscibile con grandi perni ore panerai replica luminescente laureato ghiera girevole Cerachrom e robusto bracciale Oyster. L'ultima generazione di  Submariner Date e sono nella discendenza diretta del modello originale lanciato per la prima volta nel 1953.