Home  |  Sportello Informativo CIP  |  Sportello Informativo Montecatone  |  Le Risposte degli Esperti

Canoa

Introduzione
La canoa è uno sport tra i più completi, adatto a bambini, adulti, anziani e diversamente abili. Praticando questo sport i muscoli del busto, delle braccia, le articolazioni, i relativi tendini attivano una stimolazione fisiologica positiva: ne beneficia la respirazione e conseguentemente l'attività cardiaca e non è da sottovalutare l'aspetto del rilassamento psicologico e un senso di unità spirituale con la natura e se stessi che alcuni provano. Se ben eseguiti i movimenti del pagaiare sosterranno al meglio l'apparato scheletrico. Il cuore e la respirazione si coordinano al meglio per rifornire di ossigeno i muscoli; ciò stimola una sana bradicardia che caratterizza una buona salute fisica. Praticare lo sport della canoa o kayak riduce l'insorgenza di molte patologie. La canoa non è ancora sport paralimpico: sarà inserita come disciplina promozionale nelle Paralimpiadi di Londra del 2012.

Atleti e attrezzature
Gli atleti di questa disciplina sono divisi classi funzionali a seconda delle disabilità. Le gare possono essere individuali e a squadre I principali tipi di imbarcazione utilizzati sono la Canoa e il Kayak, singoli o doppi e la canoa polinesiana o outrigger (VA'A è il nome originario). I kayak sono delle imbarcazioni coperte le quali devono essere spinte da pagaie a doppia pala e il canoista siede all'interno. Per ogni categoria vengono utilizzati speciali tipi di imbarcazioni: lo scafo ha specifiche caratteristiche imposte dal regolamento. Un altro tipo di imbarcazione utilizzata è la canoa polinesiana (o outrigger), una canoa fornita di una estensione laterale, chiamata bilanciere, capace di bilanciare lo scafo. Delle traverse (iako), normalmente due ma anche fino a dieci - dipende dall'origine della canoa e dal suo uso - vengono legate perpendicolarmente con corde ai bordi superiori della canoa; esse si allungano esteriormente per una certa lunghezza e terminano attaccate a un dispositivo galleggiante (ama). Esistono sia canoe polinesiane con un solo bilanciere, che normalmente affianca lo scafo dalla parte sinistra, che canoe polinesiane con bilancieri su entrambi i lati. La canoa outrigger può essere da uno a sei posti (da qui il nome di OC1, OC2, OC6) nella quale si pagaia con equipaggi formati appunto da una o più persone. Per consentire ai disabili di praticare la canoa, le imbarcazioni sono state modificate: i sedili sono stati modificati e talvolta alle pagaie vengono aggiunte come aiuto delle impugnature speciali. Le canoe polinesiane, se equipaggiate correttamente, sono imbarcazioni molto stabili e in acque relativamente piatte generalmente non presentano rischi per i pagaiatori.

Specialità
La disciplina di Canoa che si svolge su acqua piatta si articola in gare di velocità, fondo e maratona. La Canoa Slalom si svolge invece su fiumi o torrenti in acqua mossa, dove si deve effettuare un percorso con 20 porte da passare alternativamente verso valle o verso monte a seconda del colore ed incorrendo in penalità qualora queste vengano toccate o saltate. Anche in questo caso sono previste diverse specialità: il kayak (solo singoli K1), la canadese monoposto o doppie (C1 e C2) individuali ed a squadre (3 concorrenti insieme). La Canoa da Discesa infine si svolge su un tratto di fiume impiegando il minor tempo possibile nel percorrerlo, come per la discesa libera nello sci.


Le risposte degli esperti in merito all'area Canoa