Home  |  Sportello Informativo CIP  |  Sportello Informativo Montecatone  |  Le Risposte degli Esperti

Atletica leggera

Introduzione
L'atletica è universalmente riconosciuta come la disciplina regina di qualunque edizione dei Giochi Olimpici e la stessa importanza viene riconosciuta nelle Paralimpiadi, dove è uno degli sport più popolari. E' entrata a far parte integrante dei Giochi Paralimpici dall'edizione di Roma 1960, dopo le prime gare riservate ai disabili in questa disciplina, nel 1952, anno in cui le corse con le carrozzine fanno parte del programma dei Giochi di Stoke Mandeville riservati ai Veterani della II Guerra Mondiale. Da allora la presenza alle Paralimpiadi di atleti competitori in specialità dell'atletica leggera è cresciuta in termini esponenziali, facendo di questa disciplina l'evento clou di ogni edizione dei Giochi.

Specialità
Le specialità dell'atletica si dividono in: gare di corsa su pista sprint 100m, 200m, 400m; mezza distanza 800m, 1500; distanza lunga 5.000m e 10.000m; staffetta 4x100m, 4x400m; gare su strada; maratona; salto in alto, salto in lungo e salto triplo; lancio del peso, del disco e del giavellotto; gare combinate pentathlon.

Atleti e attrezzature
Praticano le diverse specialità dell'atletica leggera atleti in carrozzina, dotati di protesi, affetti da cerebrolesioni o ipo-vedenti semi o totali, questi ultimi affiancati da atleti guida. Gli atleti sono suddivisi per classificazioni funzionali (classi di disabilità) a seconda della natura e del grado di disabilità: le classificazioni sono stabilite dall'IPC (International Paralympic Committee) e sono suscettibili di continui aggiornamenti, ridefinizioni o accorpamenti allo scopo di accogliere nelle competizioni il maggior numero possibile di atleti aspiranti. Per quanto attiene agli equipaggiamenti richiesti o consentiti, gli atleti che gareggiano in competizioni internazionali, ma anche nazionali, devono attenersi scrupolosamente alle regole fissate dall'IPC: ad esempio, per gli atleti in carrozzina, le dimensioni e la forma delle sedie a rotelle, che la tecnologia rende sempre più leggere e agili, sono determinate dai regolamenti IPC. Per quanto riguarda i disabili visivi, totali o semi-vedenti, possono essere utilizzate, durante le gare di corsa, cordicelle di collegamento con i rispettivi atleti guida o segnali acustici per indicare l'attimo del distacco o di rilascio dell'attrezzo.

Regolamento tecnico
http://www.superabile.it/web/it/CANALI_TEMATICI/Sport/La_documentazione/Regolamenti_tecnici/info-870663916.html


Le risposte degli esperti in merito all'area Atletica leggera